illycaffè – Bilancio di Sostenibilità 2012

Scarica Rendiconto 2012La sostenibilità sociale, secondo Illy, si basa sul concetto e sul tema della crescita. Crescita che è innanzitutto individuale, crescita della persona.
Questo crea valore per tutti gli stakeholder, cioè per tutte le persone, per tutti i portatori d’interesse che con l’azienda entrano in contatto. Pensiamo innanzitutto a quelli che sono i nostri fornitori, in primis i coltivatori di caffè. L’azienda da loro conoscenza attraverso l’Università del caffè, attraverso gli agronomi che girano costantemente e visitano costantemente le piantagioni, grazie a queste conoscenze possono migliorare la qualità della loro produzione e, di conseguenza, migliorare anche le qualità della loro vita grazie al fatto che possono vendere un prodotto di alta qualità a prezzi superiori a quelli di mercato.
 
illycaffè, nel rispetto del valore della sostenibilità e dell’etica degli affari, intrattiene rapporti di mutuo beneficio con i suoi fornitori, selezionandoli e indirizzandoli anche in funzione dell’allineamento con i suoi valori. Con essi sviluppa rapporti a lungo termine, nella convinzione che solo una relazione di reciproco scambio e accrescimento garantisce la qualità e, con essa, l’incremento del valore prodotto.
 
Per illycaffè l’efficienza e la sostenibilità della filiera industriale passano attraverso la selezione dei fornitori locali senza pregiudicare i requisiti chiave:
- sicurezza dei prodotti – servizi – processi. La responsabilità e il valore creato da illycaffè nel lungo periodo per i propri stakeholders è di garantire, prima ancora dell’eccellenza qualitativa, prodotti, processi e servizi sicuri in rispetto delle più rigorose normative. Per questo è importante selezionare e gestire i fornitori per una sicurezza totale;
- eccellenza qualitativa e benessere. La sostenibilità del business illycaffè e il valore aggiunto che l’azienda è in grado di creare dipendono indissolubilmente dall’eccellenza qualitativa e al benessere che è in grado di offrire ai propri stakeholders;
- integrità, condivisione valore e vantaggio commerciale. In ogni contratto di fornitura, è richiesta la clausola di visione e impegno al rispetto del codice etico di illycaffè.
 
illycaffè promuove pratiche agricole a ridotto impatto ambientale presso i fornitori di caffè verde tenendo presente la dimensione economica legata alla produttività, i costi di produzione sostenibili, la qualità del prodotto e tecniche agronomiche che prevedono l’adozione di metodologie compatibili con la conservazione dell’ambiente e la sicurezza alimentare, anche attraverso la minimizzazione dell’uso di prodotti di sintesi. La responsabilità che l’azienda sente nei confronti dell’ambiente e delle generazioni future trova riscontro negli obiettivi di miglioramento che si è data e che si impegna a mantenere e a comunicare in futuro.
 
Qualità e sostenibilità sono per l'azienda un binomio inscindibile: un prodotto eccellente per essere tale non può che essere sostenibile. Negli ultimi vent'anni illycaffè ha messo a punto un sistema di relazioni dirette con i propri fornitori basato su tre pilastri: selezionare i coltivatori migliori; trasferire a questi coltivatori, attraverso l'Università del Caffè e il lavoro quotidiano sul campo di agronomi specializzati, tutte quelle conoscenze maturate in ottant'anni di storia d'impresa e di ricerca necessarie per raggiungere i picchi d'eccellenza richiesti dagli standard illy; acquistare le produzioni migliori dai coltivatori, pagando loro prezzi superiori a quelli di mercato per premiare la qualità prodotta e stimolare il miglioramento continuo.

illycaffè è la prima azienda al mondo, nel marzo 2011, ad avere ottenuto da DNV (Det Norske Veritas) la certificazione “Responsible Supply Chain Process” che ne attesta la sostenibilità lungo tutta la filiera produttiva e, in particolare, nei rapporti che intrattiene con i propri fornitori: i coltivatori di caffè.
 
Altri aspetti relativi alla catena di fornitura:
 
Pack riciclabili: l’80% della carta e cartone acquistati per il packaging e il 90% dei bancali utilizzati sono riciclati.
 
Sul fronte della distribuzione, illycaffè sottopone periodicamente ai propri fornitori qualificati (cioè quelli legati agli acquisti industriali non caffè) questionari sui temi ambientali specifici quali il consumo di risorse idriche e di energia; le emissioni in atmosfera; la produzione di rifiuti; gli effluenti liquidi; la contaminazione del suolo e l’inquinamento acustico.

Nel 2011 sono state misurate le performance ambientali di una primaria azienda attiva nella logistica distributiva a cui illycaffè affida gran parte delle sue consegne nel territorio italiano: l’analisi ha fatto emergere come sia per l’elevata numerosità e capillarità delle consegne sul territorio che per l’impiego di mezzi ad energia elettrica (funzionali ai centri urbani con traffico limitato) le emissioni in termini di grCO2/Km siano state estremamente contenute.”
 
Il peso maggiore del trasporto in ingresso è dovuto al caffè verde (82,2%). Tutto il materiale in ingresso viene trasportato via mare, il mezzo di trasporto a minor impatto. La selezione delle compagnie di navigazione sulla base del servizio qualitativo ha permesso di identificare importanti fornitori di servizi e grandi colossi della navigazione mercantile che hanno politiche di sostenibilità chiare relativamente all’abbattimento dell’impatto.

Nel 2013 illycaffè ha ridotto dell’1,5% (rispetto allo standard 2012) il numero di container movimentati per il trasporto della materia prima grazie all’aumento, dopo attenta valutazione dei rischi qualitativi, in taluni casi del numero di sacchi per container. Per il 2014 a seguito di valutazioni qualitative aggiuntive sarà possibile una ulteriore riduzione.”